Edizione Italiana

Posts Tagged ‘processi adattivi’

I benefici dell’ACM – La Tecnologia

In benefici on novembre 17, 2011 at 11:57 am

In un’ampia serie di soluzioni avanzate per processi di business ad alto valore aggiunto e mercati guidati dall’innovazione presentiamo l’Adaptive Case Management Framework di ISIS Papyrus. L’esigenza di disporre di capacità adattive per la moderna user-interactive enterprise è stata più volte confermata dalle ricerche condotte nelle aziende, su come queste si organizzano e sui limiti e le carenze riscontrate negli approcci e strumenti convenzionali per gestire l’ecosistema di business. In sintesi: il Business Process Management (BPM) è focalizzato su processi ripetitivi e rigidi workflows. Le inevitabili astrazioni, tuttavia, impediscono di gestire le attività più complesse. Il puro Case Management, d’altro canto, offre una flessibilità molto più ampia ma non riesce a fornire indicazioni agli utenti aziendali e rende difficile far rispettare la conformità alle politiche e ai regolamenti. L’intrinseca semplificazione delle soluzioni di case management porterà inoltre ad imprecisioni nel modello sottostante.

Al contrario, Adaptive Case Management offre sia flessibilità che orientamento. Il focus sono le informazioni relative al caso, e non il ​​processo. Un caso raccoglie tutte le informazioni necessarie per gestirlo. Sono coinvolti gli esecutori (utenti/ruoli che partecipano al caso), i dati/contenuti, le regole e, ovviamente, i processi e le attività. L’Adaptive Case Management è stato progettato per potenziare i knowledge workers attribuendo ad essi il potere di prendere delle decisioni in autonomia, entro i limiti della strategia aziendale complessiva. Il management definisce gli obiettivi di business e di processo raggiungibili e li comunica in modo trasparente, mentre gli utenti business inseriscono le attività necessarie per raggiungere questi obiettivi. Questo approccio “design-by-doing” permette agli utenti di creare, modificare e analizzare i processi all’occorrenza.

I processi adattivi, anche se non hanno una progressione prevedibile e ripetibile, si possono ricondurre a stati più o meno ordinati in base alle azioni compiute dall’utente. Le decisioni adottate dagli utenti business sono inoltre condivisibili perché memorizzate in modelli che sono resi disponibili ad altri attori nell’azienda in termini di azioni ‘suggerite’.
Adaptive Case Management ben si adatta ai documenti con contenuti arbitrari, alle decisioni collaborative e ad un livello elevato di interazione con i clienti. Può essere utilizzato in contesti service-oriented e incentrati sul cliente, in società che operano in scenari complessi e per attività guidate dagli eventi che vanno dalla gestione dei reclami alla gestione dei contratti per i nuovi clienti, al purchase-to-pay, alle indagini antifrode, e molte altre applicazioni che interessano un ampia gamma di possibilità.

Annunci